Comunicazione agli studenti e alle famiglie sull’avvio dell’anno scolastico

Agli studenti e alle loro famiglie
Ai docenti e a tutto il personale della scuola

Anche quest’anno, la scuola ha lavorato durante l’estate con lo scopo di garantire a studenti e docenti il rientro a scuola in presenza e in sicurezza, come del resto dispone il Decreto Legge n. 111 del 6 agosto scorso.
Purtroppo, le norme che regolano la ripresa delle attività scolastiche sono ridefinite quasi ogni giorno, pur essendo ormai a ridosso dell’inizio dell’anno scolastico, come è avvenuto, ad esempio, con il nuovo decreto legge che dispone l’obbligo del Green Pass per chiunque acceda alle sedi scolastiche. Ciò ha inevitabilmente provocato difficoltà e ritardi nelle operazioni di inizio dell’anno scolastico.

Il nostro obiettivo tuttavia resta quello di avviare regolarmente l’anno scolastico mercoledì 15 settembre, per riprendere il dialogo educativo e assicurare le attività didattiche in presenza a tutti gli studenti, cercando di minimizzare l’inevitabile disagio dovuto alla carenza di aule.
Come è noto, infatti,  il Buonarroti ormai da molti anni non dispone di un numero di aule sufficiente a ospitare tutte le classi; da anni, ad esempio, alcune delle nostre classi sono ospitate nell’attiguo Istituto “Santoni”. Lo scorso anno il problema fu in gran parte risolto grazie alla disponibilità di 13 aule del Polo Piagge, concesse dall’Università, ma quelle aule quest’anno non sono più disponibili. Ad oggi, ci sono state assegnate tre aule presso le Officine Garibaldi, e sono in corso interventi per ricavare altre due aule all’interno del Complesso Concetto Marchesi, disponibili entro la prima settimana di ottobre.
Con queste risorse, gli organi collegiali della scuola approveranno un’organizzazione dell’orario scolastico che consenta a tutti gli studenti di frequentare le lezioni in presenza, riducendo quanto più possibile i disagi.

Si fa presente però che esistono anche altre criticità: non ci è stato assegnato il personale docente aggiuntivo che ci avrebbe consentito di mantenere una classe che lo scorso anno era stata sdoppiata, anche per evitare il sovraffollamento nelle classi parallele; non ci è ancora stato assegnato l’organico aggiuntivo (cosiddetto Covid) di personale non docente, in particolare i collaboratori scolastici, indispensabili per garantire un afflusso ordinato ai molti accessi della scuola, evitare gli assembramenti e, soprattutto, pulire e igienizzare tutti gli spazi della scuola più volte al giorno, come prevedono i protocolli di sicurezza; non sono stati nominati tutti i docenti supplenti, a differenza di quanto riportato dagli organi di stampa, perciò nei primi giorni di scuola non avremo tutti i docenti al loro posto.

Martedì 14 verranno pubblicate le modalità di accoglienza delle classi prime, l’orario provvisorio per i primi quattro giorni di scuola, la dislocazione delle classi nelle aule. Anche quest’anno è previsto nella sede centrale l’utilizzo di tre cancelli e di sette ingressi all’edificio scolastico, oltre all’ingresso per la sede Santoni; quest’anno si aggiunge l’ingresso alle aule ospitate nelle Officine Garibaldi.

Per un rientro in sicurezza, è fondamentale che siano rispettate le regole previste dal Protocollo interno di sicurezza, già pubblicato sul sito della scuola:
1) non venire a scuola se si presentano sintomi influenzali;
2) non utilizzare un percorso differente da quello previsto per la propria classe, per evitare assembramenti;
3) anche nelle entrate e nelle uscite mantenere la distanza di almeno un metro ed evitare in generale il contatto stretto con i compagni;
4) nelle aule, non spostare i banchi dalla loro posizione indicata sul pavimento;
5) indossare sempre la mascherina dentro l’edificio scolastico, e anche fuori se non è possibile mantenere il distanziamento di almeno un metro;
6) utilizzare i gel disinfettanti a disposizione nelle aule e nelle parti comuni;
7) limitare allo stretto necessario gli spostamenti all’interno della scuola.

Si ricorda che tutti coloro che accedono alla struttura scolastica, ad eccezione degli studenti, sono tenuti a possedere e a esibire il Green Pass. A breve sarà pubblicata sul sito della scuola la relativa Informativa Privacy.

Tutte le regole sono formalizzate nelle integrazioni al Regolamento di Istituto e al Patto di corresponsabilità educativa, approvate dagli organi collegiali lo scorso anno e che saranno prorogate anche per il prossimo. I documenti saranno illustrati agli studenti e alle famiglie nei primi giorni di scuola.

Concludo invitando tutto il personale della scuola, gli studenti e le famiglie alla collaborazione e alla partecipazione. Solo lavorando insieme riusciremo a garantire alle ragazze e ai ragazzi del Buonarroti il percorso scolastico cui hanno diritto.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. Alessandro Salerni